View Post

Affari di famiglia: le dinastie che controllano il potere nell’Asia post Covid

In Asia Meridionale, Asia Orientale, Economia, Politica e Società, Sud Est Asiatico by Lucrezia Goldin

Dalla Cina al Vietnam, dalle Filippine alla Cambogia, l’andamento della politica in Asia è sempre più legato a retaggi familiari e accentramenti di potere. Nell’era delle dinastie politiche asiatiche, l’ansia da successione prende il sopravvento. Concentrare il potere diventa cruciale. E la pandemia sembra avere agevolato questa tendenza.

View Post

La crisi economica spaventa il Pakistan

In Asia Meridionale by Redazione

Che l’economia del Pakistan, stato musulmano con endemici problemi di sviluppo, sia stata vittima di un trend negativo già dal 2019, quando da una crescita del 5,8% registrata nel 2018 è passato a un ben più misero incremento del 1% nel 2019, è ormai chiaro e prescinde dal rovinoso crollo portato dalla pandemia

View Post

Cina e India: Giganti in transizione energetica

In Ambiente e Sociale, Asia Meridionale, Cina by Gian Luca Atzori

Attualmente, Pechino e New Delhi sono le uniche a precedere Washington per carbone prodotto e numero di centrali, ma la Cina da sola emette un terzo della CO2 globale: più di Usa, Ue e India messi insieme. Tuttavia, i colossi asiatici sono anche leader nella produzione di fotovoltaico, eolico e veicoli elettrici; producono beni esportati in tutto il mondo; non sono ne i principali inquinatori procapite ne, tantomeno, i primi responsabili delle emissioni accumulate negli ultimi secoli e decenni.

View Post

Il ruolo della religione nell’India di Modi

In Asia Meridionale, Economia, Politica e Società by Redazione

Gli eventi storici del passato indiano vengono visti come una prefigurazione della spartizione dell’India britannica in una Repubblica islamica del Pakistan e in un’Unione indiana a stragrande maggioranza indù. In tali narrazioni nazionaliste si presume inoltre che Induismo e Islam siano realtà reciprocamente opposte o addirittura ostili, la cui convivenza è stata resa possibile solo da entità secolari. Con questo articolo di Laura Corti iniziamo la collaborazione con SIR – Students for International Relations dell’Università degli Studi di Milano

View Post

Infografica: No, gli orientali non inquinano più degli occidentali

In Ambiente e Sociale, Asia Meridionale, Economia, Politica e Società by Redazione

Attualmente, Pechino e New Delhi sono le uniche a precedere Washington per carbone prodotto e numero di centrali, ma la Cina da sola emette un terzo della CO2 globale: più di Usa, Ue e India messi insieme. Tuttavia, la gran parte delle emissioni attuali sono state accumulate da Europa e Nord America negli ultimi secoli.

View Post

Himalayan Seeds – Ricordi dell’India antica, monaci cinesi in viaggio

In Asia Meridionale, Cultura, Himalayan seeds by Redazione

Il buddhismo, la cui nascita è datata intorno al VI secolo a.C, si diffuse dall’India in tutta l’Asia, approdando in Cina, Giappone e Corea, dove si sviluppò dando origine a diverse scuole di pensiero. Durante questa fase di espansione del Buddhismo, artigiani, commercianti, missionari e pellegrini svolsero un ruolo chiave nel favorire lo scambio di idee, l’incontro di culture, tradizioni e conoscenze tra l’impero indiano e le varie regioni cinesi.

View Post

Himalayan Seeds – Le spie e la storia: i Bond del cinema indiano

In Asia Meridionale, Cultura, Himalayan seeds by Redazione

Se si vuole approfondire la nascita e l’approdo dei film di spionaggio in India, è necessario ricordare che questo Paese è stato una colonia britannica dal 1858 al 1947. Pesanti tracce dell’indissolubile e storico legame tra Inghilterra ed India sono visibili ancora oggi. Questo non toglie che poi il cinema indiano abbia preso una sua direzione, sviluppando un genere di successo modellato sui propri usi e costumi

View Post

Himalayan Seeds – Il corridoio Kartarpur dei sikh

In Asia Meridionale, Cultura, Himalayan seeds by Redazione

Sembra che in futuro il governo pakistano abbia in programma di realizzare diversi progetti come il Kartarpur Corridor, rendendo così accessibili ai pellegrini sikh residenti in India i luoghi di culto situati in Pakistan. Tuttavia, l’eccezionale apertura dei confini e la liberalizzazione della circolazione tra i due paesi sono strettamente vincolate alla sfera religiosa. Dalla nuova rubrica di Maria Casadei sulla cultura indiana