Guerra commerciale Usa-Cina, più impatto del previsto
I dazi americani hanno avuto un impatto significativo sull’economia cinese, anche maggiore di quello che è stato riferito finora. Beni cinesi per l’esportazioni per un valore complessivo di quasi 400 miliardi di dollari, più di quanto riferito dalla gran parte dei media internazionali. Il dato, diffuso da un rapporto accademico, parla di un impatto reale della guerra commerciale tra Cina e Usa superiore al 20 per cento. Intanto, a Buenos Aires, sede del G20, è atteso un incontro risolutivo tra i presidenti di Cina e Usa. La cena di sabato prossimo potrebbe portare a un cessate il fuoco tra i due, o a una rottura definitiva. Ciò che è certo è che la Cina “non intende cedere al bullismo” di Trump e difendere i propri interessi.

Cina, stop agli esperimenti del ricercatore che ha modificato il dna di due gemelli
Il governo cinese ha ordinato uno stop temporaneo alle attività di ricerca per le modifiche al Dna umano. Pochi giorni fa, l’annuncio di uno scienziato, He Jiankui, apparentemente riuscito a modificare il Dna di due gemelli neonati rendendoli immuni all’Aids. Le sue affermazioni non sono state ancora verificate. Tuttavia, la comunità scientifica internazionale e quella cinese hanno immediatamente espresso la propria condanna, sottolineando problemi etici e di sicurezza legati agli studi di He. La Southern University of Science and Technology, dove lo scienziato lavora come professore associato, ha annunciato un’indagine sul lavoro del ricercatore.

Giappone, presto la prima portaerei dalla fine della Seconda guerra mondiale
Il governo giapponese ha deciso di acquistare la prima portaerei dalla fine della Seconda guerra mondiale. Inoltre, intende modificare due sue navi porta elicotteri, classe Izumo, in modo che possano trasportare anche jet da combattimento. L’obiettivo è rispondere alla crescente attività militare della Cina nell’Oceano pacifico. La misura sarà inclusa nelle linee guide per la difesa che saranno pubblicate nei prossimi giorni, ma sarà probabilmente accolta da critiche e polemiche, dato che costituisce una violazione della costituzione pacifista postbellica. Intanto, nei piani di Tokyo c’è l’acquisto di 100 nuovi F35 di fattura americana, un anno dopo gli inviti del presidente Usa Donald Trump a spendere di più in equipaggiamenti militari statunitensi.

Indonesia, multa contro gli Lgbt
Pariaman, una località indonesiana sull’isola di Sumatra ha introdotto una multa (pari a circa 70 euro) contro gay, lesbiche e transgender trovate a “disturbare” l’ordine pubblico. Per quanto riguarda l’oggetto del provvedimento, non vengono indicate fattispecie specifiche, se non un vago “comportamenti immorali”. Pariaman è una delle numerose località dell’isola di Sumatra che ha adottato politiche di esclusione nei confronti della comunità Lgbt per rispondere alle “ansie” proveniente dalla maggioranza musulmana residente nell’isola. In Indonesia, l’omosessualità non è illegale, a parte nella regione di Aceh, dove è in vigore la legge islamica.

[Foto credit: asia.nikkei.com]