Titolo cinese: 小舍得 [xiǎoshěde]
Titolo inglese: A Love for Dilemma
Anno: 2021
Puntate: 42
Genere: famiglia/attualità
Piattaforma: iQiYi

Eccoci arrivati a giugno per questo ultimo appuntamento prima delle vacanze estive. In questi mesi ho cercato di diversificare i miei consigli nel tentativo di dare una visione d’insieme di quella che è – e che sta diventando – la produzione di serie tv in Cina. Mi rendo conto che i consigli di qualche mese non potranno mai dare una visione completa ed esaustiva della produzione di C-drama, ma spero nel mio piccolo di avervi fatto conoscere nuove serie tv, di avervi incuriositi con nuovi temi e di avervi mostrato diversi approcci al modo di vedere, pensare e agire.

Per il mese di giugno ho deciso di consigliare una serie tv che tratta temi di attualità legati soprattutto ad una delle recenti notizie dalla Cina, dalla quale sono nate tante discussioni sul web: la politica dei tre figli. La serie in questione si chiama 小舍得 [xiǎoshěde] “A Love for Dilemma”, una delle ultime uscite che hanno riscosso più successo soprattutto per la messa in scena di problematiche reali – spesso troppo dirette – in cui si rivedono i più giovani. I temi di questa serie tv – come avrete capito – sono diversi, ma tutti ruotano attorno alla famiglia: l’educazione, i rapporti marito/moglie e quelli genitori/figli, la crescita, il distacco, l’amore, le sue manifestazioni e le problematiche che da esso derivano. Ritrae gioie e dolori di tre famiglie e tre generazioni che spesso non riescono a comunicare. La serie, poco dopo la messa in onda, ha avuto più di 6 milioni tra commenti e visualizzazioni, portando tante famiglie a riflettere su quale modello educativo possa essere più efficace.

La trama segue la storia di due famiglie: la famiglia Xia, formata da Nan Li (la madre), Xia Junshan (il padre), la figlia Xia Huanhuan e il più piccolo Xia Chaochao. Dall’altro lato la famiglia Yan composta dalla mamma Tian Yu Lan, il marito Yan Peng e il figlio Yan Ziyou.
Nan Li è una mamma e una donna in carriera, amorevole con i colleghi, devota al lavoro senza mai trascurare la famiglia, soprattutto lo studio di Huanhuan. Preoccupata per alcune insufficienze scolastiche, decide di non aggiungere altro stress alla vita della figlia, ma anzi di concentrarsi di più su un’infanzia spensierata, assecondando hobby e passioni di Huanhuan. Dall’altro lato, Tian Yulan è una madre che concentra tutti i suoi sforzi sul figlio Ziyou e sulla sua educazione, pronta a mettere in discussione tutto per assicurargli un futuro brillante. La pressione della madre, però, pesa molto sul figlio che in varie occasioni si sente in imbarazzo e fuori luogo, portandolo così a sviluppare insicurezza e timidezza. Due famiglie molto diverse che si scontreranno con le problematiche familiari interne fino a compromettere relazioni di lavoro e personali.

 

Le famiglie che vengono rappresentate hanno dei punti di vista diversi riguardo l’educazione dei figli e il rapporto che un genitore dovrebbe avere con loro. Mentre alcuni puntano tutto sulle scelte obbligate, quasi costringendo i bambini ad attività extracurriculari e a scelte ben calcolate anche in ambito scolastico [per assicurare ai figli un futuro di successo], altri, invece, puntano tutto sull’amore, la comprensione e la creazione di un rapporto basato sull’amicizia più che sul controllo e sulla pressione – che è già tanta nella vita dei bambini. Non deludere mai le aspettative, dare sempre il massimo e non perdere tempo in passatempi futili: è questo il messaggio che spesso – non trovando però tutti d’accordo – passa attraverso nonni e genitori. La confidenza in se stessi e la sicurezza di un genitore nell’aver adempiuto i suoi doveri si basano sul punteggio ottenuto dai figli nelle varie competizioni scolastiche e non. I figli diventano così quasi un oggetto per esaltare se stessi e la possibilità economica della famiglia che ha alle spalle. Un trofeo da mostrare ad amici e parenti, orgogliosi sì dei loro bambini, ma soprattutto fieri di se stessi e della loro capacità educativa. Non sono pochi, però, i genitori che cercano di lasciare esprimere i loro figli, senza pressione, insistenza e assecondando le loro passioni. Perché forse non è il punteggio dell’esame di matematica che farà di loro le persone che vogliono diventare.

Fino a dove può spingersi un genitore per il bene dei figli?

BONUS

Dato che, come ho già detto, questo sarà il nostro ultimo appuntamento prima delle vacanze, ho pensato che potesse essere utile consigliarne qualcuna in più per gli appassionati di binge watching – perché se da un lato è vero che le serie tv cinesi hanno la caratteristica di essere infinite con le loro 40 [e più] puntate, dall’altro lato dobbiamo ammettere che è facile appassionarsi alle storie e 40 minuti di show passano in fretta. Le altre due serie tv sono strettamente collegate al tema di “A Love for Dilemma”. Una trilogia, se così possiamo chiamarla. Nessuna di queste è legata all’altra, quindi potrete guardarle in qualsiasi ordine. La prima – in ordine di messa in onda – è 小别离 [xiǎobiélí] “A Love for Separation” (2016), parla del distacco famigliare e degli studi all’estero; la seconda è 小喜欢 [xiǎoxǐhuan] “A Love for Reunion” (2019) è legata all’ambito degli studi alle superiori e il temuto esame di maturità – il famoso gāokǎo. La sequenza, come dicevo, non deve seguire obbligatoriamente l’ordine di messa in onda, quindi potrete scegliere voi da quale iniziare.
Buona visione e buone vacanze!

Titolo cinese: 小别离 [xiǎobiélí]
Titolo inglese: A Love for Separation
Anno: 2016
Puntate: 45
Genere: famiglia/ attualità
Piattaforma: Youtube

Titolo cinese: 小喜欢 [xiǎoxǐhuan]
Titolo inglese: A Love for Reunion
Anno: 2019
Puntate: 49
Genere: famiglia/attualità
Piattaforma: Youtube

 

Di Martina Bucolo
in collaborazione con l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano. I loro canali social:
Facebook 
Instagram

Qui per i consigli precedenti.