Tutte le aziende, grandi o piccole, possiedono Proprietà Intellettuale (PI), e il Marchio Registrato ne è il tipo più comune in quanto essenziale per distinguersi dai propri competitors e crearsi un brand. Il marchio registrato viene tutelato dalle leggi internazionali, inclusa quella cinese, a patto che rispetti determinate condizioni: deve essere distintivo, non deve essere stato usato da altri nello stesso mercato e non deve essere descrittivo del prodotto (es. “caffè”).

I marchi sono territoriali di natura e perciò la registrazione non ha validità globale. Per tutelare il proprio marchio in Cina, lo si può registrare direttamente al China Trade Mark Office (CTMO) o richiederne un’estensione internazionale tramite il “Madrid System”.

Perché effettuare una ricerca dei marchi registrati?

Prima di effettuare le procedure di registrazione in Cina, è consigliabile verificare che il marchio scelto sia disponibile e non troppo simile ad altri già esistenti, al fine di evitare che la propria domanda sia respinta.

A tale proposito entra in gioco lo strumento di ricerca del CTMO, che mette a disposizione un database online, gratuito ed in inglese che riporta tutti i marchi registrati e in fase di registrazione. Va tenuto in conto, tuttavia, che la lista ha qualche settimana di ritardo rispetto alle registrazioni effettive e perciò non è aggiornata al 100%.

Ricerca

Il database consente tre tipi di ricerca:

  • ricerca base di marchi identici (SGTMI): permette di mostrare i marchi registrati identici (o quasi) al proprio. Questo metodo è molto efficace per scovare eventuali “bad-faith registration”, ossia quando un agente cinese registra il marchio di aziende straniere per poi rivenderlo ai legittimi proprietari. Nessun campo di ricerca è obbligatorio.
  • ricerca avanzata di marchi simili (SISTM): questo tipo di ricerca può aiutare ad evitare domande nulle: il CTMO, infatti, nega la registrazione di marchi troppo simili a quelli già esistenti. Il processo di ricerca è simile al SGTMI, ma è obbligatorio inserire il numero di classificazione internazionale e un altro campo qualsiasi.
  • ricerca per application status (STMAS): permette di controllare lo status della propria domanda di registrazione.

Se il proprio marchio non è nel database, è consigliabile avviare le procedure di registrazione il prima possibile. Se invece il marchio è presente nel sistema, significa che è stato registrato in malafede; in questo caso rimangono diverse opzioni:

  • se il marchio non è ancora stato pubblicato nella gazzetta ufficiale, ci si può opporre alla pubblicazione inviando una richiesta al CTMO;
  • se il marchio è già stato registrato, se ne può richiedere l’invalidazione al Trade Mark Review and Adjudication Board (TRAB);
  • in alternativa, si può negoziare con il proprietario del marchio la vendita dei diritti, in maniera diretta o tramite avvocati.Di China IPR SME Helpdesk*

    **China IPR SME Helpdesk è un servizio di assistenza alle Piccole e Medie Imprese (PMI) dagli Stati Membri dell’Unione Europea (UE) nella protezione dei propri Diritti di Proprietà Intellettuale (IPR) in Cina, Hong Kong, Macao e Taiwan, attraverso l’erogazione di informazioni e servizi gratuiti. L’Helpdesk fornisce un supporto chiaro e confidenziale sulla proprietà intellettuale e le relative problematiche, oltre ad offrire training, webinar, materiali online e altre risorse multimediali. Singole imprese e agenzie intermediarie possono inviare le proprie domande via email (question@china-iprhelpdesk.eu) ai nostri esperti legali, che forniranno un primo supporto in maniera gratuita e confidenziale entro 3 giorni lavorativi.