CERES NEGROS (FILIPPINE) – SHAN UNITED (BIRMANIA)

Il Ceres Negros ha istituito un netto dominio nel campionato delle Filippine avendo trionfato per tre anni consecutivi. Il club della città di Bacold non ha mai trovato l’accesso alla AFC Champions League, venendo sempre retrocesso nella AFC Cup. Dal 2016 l’allenatore del Ceres Negros è il serbo Risto Vidakovic. Fra i calciatori locali vi sono due elementi della nazionale filippina, l’ala offensiva OJ Porteira ed il centrocampista di origini tedesche Mike Ott, con un passato al Monaco 1860. La vera stella del club è lo spagnolo Bienve Maranon (33) capace di segnare 30 gol nella scorsa edizione del campionato filippino.

Lo Shan United è tornato sul trono di Birmania dopo il primo successo nella stagione 2017 grazie alla forza di un collettivo piuttosto che un grande cannoniere, tanto che i migliori marcatori del campionato 2019, Ko Ko Chit, il nigeriano Emmanuel e l’ivoriano Maximum si sono fermati a quota cinque centri. Il giocatore di maggior spicco è David Htan, difensore classe 1990 che vanta 66 presenze con la Nazionale.

BALI UNITED (INDONESIA) – TAMPINES ROVERS (SINGAPORE)

Il Bali United ha nettamente vinto il campionato d’Indonesia nella stagione 2019 con ben 10 punti di vantaggio sul secondo posto. Nella squadra allenata dal brasiliano Stefano Cagurra il protagonista è stato l’attaccante montenegrino (naturalizzato a indonesiano) Ilija Spasojević il quale milita in Indonesia dal 2011. Ilija ha segnato 16 gol nel campionato 2019 con la maglia del Bali United risultando il miglior marcatore della stagione ed ha anche debuttato con la maglia della nazionale indonesiana nel 2017.

Il Tampines Rovers è la squadra sfavorita in questo confronto: il club ha concluso la S-League al secondo posto alle spalle della rappresentativa del Brunei, il DPMM, che essedno un club ‘straniero’ non può accedere alle manifestazioni continentali. Occhi puntati sul canadese Jordan Webb, miglior marcatore del Tampines Rovers nello scorso campionato con 15 gol.

AL FAISALY (GIORDANIA) – AL KUWAIT (KUWAIT)

L’Al Faisaly è il club più titolato di Giordania, con 34 campionati nazionali vinti, 27 Coppe Nazionali, 16 Super Coppe e ben 2 AFC Cup. L’elemento più importante in rosa è il centrocampista classe 1991 Khalil Bani Attiah, il quale vanta 73 presenze e 7 gol con la nazionale giordana.

Il club più prestigioso di Giordania affronta quello più importante del Kuwait, il quale non vanta il maggior numero di campionati vinti (che sono comunque 15), bensì in bacheca può sfoggiare la bellezza di 3 AFC Cup. La squadra allenata da Hussam Al Sayed si trova al primo posto della stagione 2019/20 dopo 8 giornate a parimerito con i rivali dell’Al Salmiya

CHENNAI CITY (INDIA) – AL RIFFA (BAHRAIN)

Sarà l’ultimo anno che i club di I-League rappresenteranno l’India nelle competizioni continentali dato che il privilegio apparterrà dalla prossima stagione alle squadre della Indian Super League. Il Chennai City ha vinto la stagione 2018/19 la I-League grazie al capocannoniere spagnolo Pedro Manzi (21 gol), il quale però ha lasciata il club per volare in Giappone con l’Albirex Niigata. La partenza di Pedro Manzi ha gravato sulle sorti del club che ora latita all’ottavo posto della I-League 2019/20 con una sola vittoria in 5 gare.

L’Al Riffa è tornato a trionfare nel campionato locale dopo l’ultimo trionfo che risaliva al 2014. Reduce da una stagione da ricordare, con il double, grazie anche alla vittoria nella King’s Cup, ha iniziato il cammino nella Bahrain Premieer League in maniera altalenante con 2 vittorie ed altrettanto sconfitte.

Di Calcio8Cina*

**Calcio8Cina nasce dalla fusione di due progetti distinti che hanno dato vita al primo portale italiano (in termini di qualità, portata e rilevanza) dedicato interamente al calcio cinese: principali competizioni nazionali cinesi, Champions League d’Asia, interviste, approfondimenti e report sullo sviluppo calcistico della Cina. In poche parole tutto ciò che c’è da sapere sul calcio made in China e sui suoi rapporti con il resto del mondo. Lo scopo è quello di prendere lo sport più seguito al mondo come chiave per addentrarci nello specifico della realtà cinese.