View Post

Sinosfere – (Auto)narrazioni in Cina ai tempi del coronavirus

In Cina, Cultura, Sinosfere by Redazione

Nel presente contributo verranno prendese in esame alcune narrazioni “dal basso” della società cinese, emerse nei giorni scorsi attraverso diversi canali. Registrare e dar conto di tali voci non ha tanto l’ambizione, o la velleità, di trovarvi un ribaltamento del discorso ufficiale; è però sotto il clangore dei grandi proclami e la freddezza dei dati statistici che scorrono le vite, non di rado invisibili se non persino dimenticate, la cui vita quotidiana, nella sua manzoniana “meccanicità”, è stata completamente sovvertita e che stanno subendo il prezzo sociale dell’attuale crisi. In questo quadro è utile e interessante analizzare il legame contraddittorio e la negoziazione che si instaura fra queste (auto)narrazioni e la grande narrazione di Stato.

View Post

Sinosfere – Ba Jin, la coscienza del secolo

In Cina, Cultura, Sinosfere by Redazione

Anarchico, romanziere celebre che influenzò almeno due generazioni di giovani rivoluzionari prima del 1949, traduttore poliglotta, esperantista, editore coraggioso e scopritore di talenti letterari; dopo il 1949, membro d’onore dell’Associazione Nazionale degli Scrittori e rappresentante della cultura cinese all’estero: a un tempo intellettuale eterodosso e uomo di apparato, Ba Jin fu tutto, ricoprì tutti i possibili ruoli

View Post

Sinologie – Il bozzolo e la scrittura balinghou

In Cina, Cultura, Sinologie by Redazione

Il bozzolo giunge a ben dieci anni di distanza dall’ultimo romanzo di Zhang Yueran ed è stato inserito dalla rivista Asia weekly tra i dieci migliori romanzi del 2016. Secondo il capo redattore della rivista Harvest Cheng Yongxin 程永新 (n. 1958), l’opera è in grado di far cambiare l’impressione che si è sempre avuta sugli scrittori nati negli anni Ottanta in quanto nuova riflessione sulla storia contemporanea che simboleggia il valore e la nuova direzione della scrittura balinghou.

View Post

Sinologie – Zhang Yueran, non solo una balinghou

In Cina, Sinologie by Redazione

Zhang Yueran è un’autrice contemporanea che, a dispetto della sua età, può già vantare due decenni di carriera letteraria. La scrittrice ha mosso i suoi primi passi nell’arena letteraria come giovane talento della sua generazione, quella degli scrittori post anni Ottanta: i balinghou. Ma la sua carriera, tuttavia, non rimane limitata alla scrittura giovanile e negli anni a seguire spazia dal noir al romanzo storico

View Post

Sinologie – L’estetica in Cao Wenxuan

In Cina, Sinologie by Redazione

In questo capitolo ci soffermeremo sul concetto di estetica (di tipo stilistico e contenutistico) elaborato da Cao Wenxuan, primo cinese a vincere il prestigioso premio Hans Christian Andersen, e su tutti quegli aspetti che concorrono alla sua formazione all’interno delle opere principali, con particolare attenzione a Dindin Dandan.

View Post

Sinologie – La fantascienza in Cina come genere letterario

In Sinologie by Redazione

La storia della fantascienza in Cina è strettamente legata alla storia nazionale del Paese. Alla fine dell’Ottocento la dinastia Qing, regnante dal 1644, si trova ad affrontare un processo di modernizzazione forzata dopo aver subito durante tutto il corso del secolo una serie di sconfitte militari e di umiliazioni da parte delle potenze europee occidentali che quel processo l’avevano già avviato attraverso la rivoluzione industriale. L’obiettivo di questo elaborato è quello di analizzare il recente fenomeno della letteratura di fantascienza in Cina attraverso la traduzione e il commento critico del racconto Io, chi sono? (Wo shi shei 我是谁, 2006) di He Xi (何夕, 1971-), un lavoro che ben rappresenta uno degli autori di spicco del panorama fantascientifico cinese.