Perfino i precursori hanno limiti

L’enorme successo ottenuto in patria da Kakao ha fatto sì che l’espansione all’estero delle creazioni sudcoreane non fosse considerata una priorità

(Quasi) libertà in download

Anche a Pyongyang ci sono le app. Il loro utilizzo potenzia la capacità di controllo dello stato, e non solo

La traccia «interna» della forza hi-tech giapponese

Si fatica a trovar traccia di applicazioni giapponesi nel mercato digitale globale, ad esempio, quello degli smartphone. La cultura d’impresa è considerata la prima responsabile. Le imprese giapponesi hanno tradizionalmente dato più importanza allo sviluppo hardware rispetto al software.

In Giappone il rimpasto di governo è un affare di famiglia

Un rimpasto di governo che sa di operazione estetica: i dicasteri importanti sono stati confermati, cambia la Difesa. E all’Ambiente va il 38enne Koizumi Shinjiro, ultimo di una lunga dinastia politica

L’isolamento di Taiwan nel Pacifico

Le critiche non sono giunte soltanto dal governo taiwanese. Anche a Honiara c’è chi ritiene i tempi prematuri, imputando la frettolosità della decisione all’approssimarsi delle celebrazioni per il 70esimo dalla fondazione della Repubblica popolare cinese (1 ottobre) nonché a una possibile riconferma di Tsai alle presidenziali del prossimo gennaio.

La protezione Usa, pagata dagli alleati

Trump vuole la presenza militare in funzione anti-cinese ma chiede a Corea e Giappone di pagare il conto

Giappone, Il commercio salva le basi americane

La politica giapponese è divisa sulla presenza americana. A mettere tutti d’accordo è il trattato Free and Open Indo-Pacific per «contenere» Pechino e la Nuova via della Seta

Tokyo sanziona Seul. Un’altra trade war?

Il Giappone introduce restrizioni all’ingresso di microchip e schermi sudcoreani. Ultimo atto di una lunga battaglia: da mesi le relazioni sono ai minimi termini, dalla sentenza che impone al Giappone risarcimenti per l’occupazione agli incidenti tra aviazione nipponica e marina sudcoreana

Kim-Trump, c’è sostanza oltre i flash

Storico incontro in Corea del Nord: è la prima volta di un presidente statunitense. Fondamentale è stata la mediazione del presidente sudcoreano Moon Jae-in. E la Cina, da par suo, si mostra cautamente ottimista

Se Trump scarica il Giappone

Nella consolidata strategia trumpiana in cui sicurezza nazionale e interessi commerciali si compenetrano indissolubilmente, la prossima vittima potrebbero non essere le esportazioni della Toyota, bensì la storica partnership militare tra Stati Uniti e Sol Levante

Nella Nuova Era di Xi c’è posto anche per Kim

Il presidente Xi Jinping, accolto con il massimo degli onori, avvia il suo «grande piano» per le relazioni tra Cina e Nord Corea. Che avrà un peso anche sul probabile faccia a faccia con Trump al prossimo G20

Il fratellastro di Kim Jong-un era un informatore della CIA

Nuovi tasselli sulla vita e la morte di Kim Jong-nam, ucciso nel 2017 con il gas nervino mentre si trovava all’aeroporto di Kuala Lumpur. Secondo il libro della reporter del Washington Post Anna Fifield e secondo alcune testimonianze pubblicate da Wall Street Journal e Financial Times, il fratello maggiore del Maresciallo era a libro paga dei servizi americani

Le “isole smart” del Giappone

«Vogliamo utilizzare le tecnologie più avanzate per la vita dei cittadini». Il piano di Osaka si inserisce in quello generale del governo per una società digitale e automatizzata

Shinzo Abe o Abe Shinzo?

Il ministro degli Esteri Taro Kono ha espresso pubblicamente la volontà che il primo ministro nipponico riceva lo stesso trattamento di altri leader asiatici, ribaltando la consuetudine passata con l’occidentalizzazione del Paese

Taiwan, primo paese asiatico a riconoscere il matrimonio gay

Festeggiamenti in tutta l’isola per la legalizzazione del matrimonio gay: approvata dal parlamento nazionale la legge, la più progressista tra quelle proposte

L’addio di Akihito

«Ringrazio il mio popolo». L’imperatore ha abdicato, in un clima di festa e qualche scontro animato dall’ultradestra. Lascia in eredità pacifismo e umanità. Oggi gli succede il figlio Naruhito

L’autorità imperiale dalle riforme Meiji ad oggi

In occasione dell’abdicazione dell’imperatore Akihito- che si terrà oggi 30 aprile – proponiamo un’intervista allo studioso Shirai Satoshi autore tra gli altri di “Teoria della sconfitta permanente: l’essenza del dopoguerra giapponese”.

Il balletto diplomatico porta Kim in Russia

La trasferta si inserisce in una controffensiva diplomatica volta a rafforzare la posizione di Pyongyang al tavolo delle trattative con gli Stati Uniti dopo l’ultimo fallimentare incontro con Trump. Fino ad oggi le limitate possibilità economiche di Mosca hanno fatto sì che la Cina si sia imposta come primo partner commerciale del Nord

Nuova girandola diplomatica tra Asia ed Europa

Storico incontro tra Kim e Putin; Abe in Italia (e Francia, Belgio e Slovacchia); il premier Conte sarà a Pechino al secondo summit della nuova via della seta

Il secolo asiatico?

Un percorso di lettura sulla centralità del continente nella scena globale. Parag Khanna, Pierre Grosser, Gastone Breccia e Graham Allison. Il punto sui saggi più recenti. Sull’arena geopolitica la presenza dirimente, non solo cinese, nella storia degli equilibri internazionali

In Giappone inizia una nuova era

Dal primo maggio parte un nuovo ciclo storico con l’ascesa al trono del principe Naruhito: Reiwa, dai due ideogrammi “ordine” e “armonia”. Ed è già partito il dibattito politico

I misteriosi oppositori di Kim Jong-un

Chi si nasconde dietro al raid all’ambasciata nordcoreana di Madrid? La storia è ancora avvolta nel mistero, ma l’attacco è stato rivendicato dal Cheollima Civil Defense (CCD), organizzazione segreta di dissidenti nordcoreani.

Il Giappone invecchia, i robot arrivano in aiuto

L’invecchiamento della popolazione e la scarsezza di personale nelle strutture per anziani, sempre più diffuse con il tendenziale alleggerimento della tradizione confuciana che voleva che i vecchi fossero ospitati a casa da uno dei figli, hanno fatto entrare i robot anche nei pensionati e case di cura

Il vero problema di Seul non è la Corea del Nord

Seul ha un problema e non è il nucleare nordcoreano. Lo scorso novembre oltre 40mila persone hanno manifestato in 14 città del paese dopo che nei mesi estivi la disoccupazione ha raggiunto il livello più alto dalla crisi finanziaria globale, mentre l’incremento dei posti di lavoro ha toccato i minimi dagli anni ’90.

L’informazione a domicilio in Giappone

Il muro dell’informazione. Intervista a Shinichiro Kumagai, direttore della rivista mensile di politica internazionale Sekai (Il Mondo), sul mercato editoriale in Giappone

L’infrastruttura culturale degli hanbaiten

Edicola a domicilio e non solo. Anche servizi per anziani e famiglie. I giornali in Giappone sono una vera e propria infrastruttura culturale quotidiana

Fumata nera tra Kim e Trump

L’atteso meeting tra Kim e Trump si è conlcuso con un nulla di fatto. Troppe ancora le aree di disaccordo. Ma le due versioni dei fatti non coincidono

Okinawa dice no alle basi americane

Le basi americane di Okinawa ospitano la gran parte delle forze americane in Giappone – tra trenta e quarantamila militari, circa il settanta per cento del totale

Il misterioso caso di Jo Song-gil tra Italia e Nord Corea

La vicenda della figlia dell’ex ambasciatore nord coreano sparito a Roma, si inserisce in un disegno più ampio che vede grandi cambiamenti. Il riavvicinamento tra le due Coree e l’imminente secondo incontro tra Kim e Trump potrebbero avere influenzare gli eventi “italiani”

I misteriosi rapimenti che scuotono le relazioni tra Tokyo e Pyongyang

Tutt’oggi il rapimento di un numero imprecisato di giapponesi continua a turbare le relazioni tra Giappone e Corea del Nord. Tokyo riconosce diciassette casi certi. Le organizzazioni dei parenti delle vittime si spingono a ipotizzare qualche centinaio di rapimenti. Il mandante, lo stato della Corea del Nord, è uscito allo scoperto in una spettacolare ammissione nel corso di un incontro ufficiale con i rappresentanti delle autorità giapponesi il 17 settembre 2002 a Pyongyang e ne ha riconosciuti tredici per bocca dell’allora leader Kim Jong-Il, ma non ha saputo, o voluto, fornire informazioni decisive sul destino di tutti i sequestrati.

Antonio Fiori: ” Kim ha una strategia chiara”

In vista del prossimo e probabile summit tra Kim e Trump, intervista con Antonio Fiori, esperto di Coree e professore associato di storia e istituzioni dell’Asia a Bologna e a adjunct professor presso la Korea University di Seul

La Cina e il mosaico coreano

Mentre la Corea del Nord parla con gli Usa per un nuovo incontro con Trump e attende l’ufficializzazione della prima visita in Corea del Sud, il leader di Pyongyang è nel Paese della Grande Muraglia con la solita delegazione di funzionari per una missione “segreta”. Segno che la Cina continua a costituire un tassello fondamentale nel mosaico coreano

Da Kim sì alla denuclearizzazione, ma con caratteristiche nordcoreane

Il messaggio di Kim per il nuovo anno: «Disposti a denuclearizzare» e più vicini ad altri paesi «socialisti». Ma spetta agli Stati uniti salvare il dialogo con nuove concessioni.

Anche Tokyo avrà le sue portaerei

Da quando il Giappone a bordo di una portaerei – la statunitense U.S.S. Missouri – ha firmato la sua resa alla fine del secondo conflitto mondiale, nessuna nave di questo tipo è stata più posseduta dalla marina giapponese

Giappone, la costituzione pacifista ormai è una formalità

Varate a Tokyo le nuove linee guida sulla difesa che prevedono lo sviluppo di forze militari “multidimensionali”. Cardine del piano l’acquisto di F35, venendo incontro alle lamentele di Trump. Dura la risposta cinese. Abe ormai ha superato la Costituzione pacifista, senza riformarla

Nuove vecchie ferite tra Tokyo e Seul

Una sentenza della Corte Suprema di Seul che condanna due grandi aziende giapponesi per i lavoratori deportati durante l’occupazione e la questione irrisolta delle comfort women, riapre la frattura fra Tokyo e Seul. E anche i media nipponici si adeguano a un lessico revisionista

Le grane di Moon non vengono dal Nord

All’estero è l’eroe della distensione, ma a casa le cose non vanno bene. In calo nei sondaggi, Moon si trova tra due fuochi: un’economia in difficoltà, con le parti sociali sul piede di guerra, e la minaccia dei dazi Usa. E ai sudcoreani importa poco dei rapporti con i cugini del nord

I graffiti che umiliano Shinzo Abe

Due scritte a Tokyo riaccendono il dibattito sulle (inesistenti) politiche di accoglienza del Giappone. Non sono pochi i casi di privazione dei diritti degli stranieri senza permesso. Intanto il governo vuole allentare i lacci sull’immigrazione di lavoratori poco specializzati

L’Asia verso la legalizzazione per scopi terapeutici

Mentre Thailandia e Malaysia concorrono al titolo di primo paese asiatico a legalizzare la cannabis per scopi medici, altri paesi storicamente proibizionisti strizzano l’occhio a una progressiva apertura. Il motivo è semplice. Secondo Grandview Research, nel 2025 il mercato della marijuana per scopi medici è destinato a raggiungere i 55,8 miliardi di dollari, pari a un terzo di tutto il commercio legale.

Morti nel fuoco

In principio fu il monaco buddhista vietnamita Thich Quang Duc a scegliere la morte nel fuoco per protestare contro il regime del Sud, l’11 giugno 1963. Da allora l’autoimmolazione come forma di rimostranza pacifica ha preso piede in diverse parti del mondo, dagli Stati Uniti (dove tra gli anni ’60 e ’70 si sono registrati diversi casi in opposizione all’intervento americano in Vietnam), al blocco sovietico dove l’estremo gesto veniva associato alla resistenza buddhista contro l’imperialismo americano. Tuttavia, nel corso degli anni l’Asia è rimasta in testa alla classifica per via del ruolo ricoperto dal concetto di “vittima” nella tradizione hindu e buddhista, e per le diffuse frizioni etniche e religiose nel continente

Corea del Nord, il regime teme una rivolta interna?

La stampa nordcoreana denuncia la minaccia di “tendenze inusuali” e lancia un appello all’unità. Kim in tournée prova a rafforzare la coesione sociale indicando la via dello sviluppo. Ma il disgelo diplomatico si è arrestato. E i dividendi economici della pace si allontanano

Giappone, morire in solitudine

Nuove esigenze lavorative hanno stravolto il concetto di famiglia allargata. E se ne va quel supporto assistenziale un tempo fornito tra le mura di casa dalle generazioni successive. Non solo in vita ma anche dopo la morte

Giallo a Edo

Solo pochi decenni separano l’epoca in cui Kido scrive delle investigazioni di Hanshici dall’era di Edo in cui sono ambientate le vicende, ma per il lettore contemporaneo dell’autore il tempo trascorso sembrava molto di più tanto era cambiata la città. Questo fu uno degli effetti narrativi che contribuì al successo dell’opera e ne marca l’originalità rispetto all’opera di Doyle a cui si ispira.

Una “nuova fase” per le relazioni tra Cina e Giappone

Il Giappone si avvicina in modo rilevante al mastodontico progetto cinese di nuova via della Seta. A margine dell’incontro tra Abe e Xi Jinping a Pechino, Cina e Giappone si sono riavvicinati e non poco a livello commerciale. Pur all’interno di un rapporto sospettoso, i due paesi hanno deciso di lanciare una “nuova fase” nelle loro relazioni

Prove di pace tra Cina e Giappone

Tra Cina e Giappone (forse) è iniziata una nuova era. La visita di Abe a Pechino ha prodotto una serie di accordi strategici. Il riavvicinamento è stato accelerato dalle politiche di Trump. Ma Tokyo deve stare attenta a non pregiudicare l’alleanza di sicurezza con Washington

Il Giappone invecchia e apre le porte agli stranieri

Tra le soluzioni immaginate per far fronte alla carenza di manodopera spuntano anche le facilitazioni per gli stranieri qualificati. Tra i settori economici interessati agricoltura, pesca e costruzioni

Tokyo contro i “corsari” del cyberspazio

Lo spazio virtuale, lo scambio di dati, l’informatizzazione di ogni aspetto del ciclo della produzione, distribuzione e consumo (si pensi all’internet of things) su cui si basa la creazione di valore nella nuova economia digitale rappresenta un mercato che nella sola Europa vale miliardi di euro. È un ricco piatto per la nazione che possa accedervi e la sua difesa può rappresentare fonte di angoscia per le possibili minacce esterne. È in questa cornice che si muove la politica del cyberspazio del governo giapponese

Okinawa e il figlio del marine che non vuole basi Usa

Denny Tamaki, figlio di un marine americano, ha vinto come candidato indipendente le elezioni provinciali di Okinawa con una piattaforma anti-base americana e anti politica di militarizzazione di Abe. Quella della base americana a Okinawa è la questione con riflessi più importanti di politica estera sul tavolo, ma non è stata la sola a decidere il confronto

Taiwan nel mirino degli hacker cinesi

Secondo le rivelazioni della FireEye, azienda statunitense di sicurezza di reti informatiche, negli ultimi anni si è registrato un netto incremento del numero degli attacchi di hacker con sede in Cina, fino ad arrivare a 40 milioni di attacchi cibernetici al mese.

L’esercito giapponese e la crisi demografica

Dal 2014 l’esercito non riesce a raggiungere le quote di reclutamento previste, ma il Sol Levante è costantemente minacciato da centinaia di missili nordcoreani. Considerata l’incostituzionalità della coscrizione obbligatoria, rimangono aperte due strade: reclutare più donne e innalzare l’età massima per le nuove leve

La carta coreana nello scontro a tutto campo Cina – Usa

Mentre s’intensifica la guerra commerciale tra Washington e Pechino, le Coree rilanciano il processo di pacificazione nel vertice di Pyongyang. La denuclearizzazione però è ancora in stallo. E dietro le condizioni poste da Kim, si scorge l’ombra di Xi

Il Giappone invecchia e apre all’immigrazione

Da sempre ostile a mischiare la propria cultura originaria ora il governo nipponico ha bisogno di manodopera per le Olimpiadi e i servizi: 500 mila ingressi programmati da aprile

Tokyo stanzia 50 miliardi di dollari per la difesa. Ma il Pil è fermo

Nonostante il recente incontro con Xi Jinping la Cina, con la Corea, resta la «minaccia»

In Giappone si riapre il dibattito sulle basi di Okinawa

Il governo di Okinawa riapre lo scontro con Tokyo fermando i lavori di spostamento della base Usa di Futenma. L’arcipelago ospita circa il 50 per cento dei soldati americani in Giappone. E la convivenza sempre più difficile con gli alleati domina anche le elezioni imminenti

Kim e la parata senza missili

L’assenza di missili intercontinentali alla parata per i 70 anni della Corea del Nord è un segnale cruciale di distensione. La priorità oggi è lo sviluppo economico. E mentre Washington apre la porta a un nuovo incontro Kim-Trump, Pyongyang celebra la ritrovata armonia con la Cina

L’incontro segreto Tokyo-Pyongyang allarga la frattura tra Abe e Trump

Un uomo dell’intelligence nipponica avrebbe incontrato un agente nordcoreano per discutere del caso dei giapponesi rapiti negli anni ’70 e ’80. Shinzo Abe si muove in proprio perché ha perso fiducia nella diplomazia Usa. E le tensioni commerciali aggravano la crisi

A che punto è la crisi coreana

Dopo il vertice di Singapore le relazioni tra Corea del Nord, Usa e Corea del Sud sono passate in secondo piano nelle cronache internazionali. Mentre sul nucleare le parti sono ancora lontane, Pyongyang ha restituito i resti dei soldati Usa morti in guerra. E tra le due Coree le cose procedono meglio

Volpicelli, il raccoglitore di informazioni poliglotta

“Vegetariano integralista, maniaco dell’esercizio fisico, appassionato di testi esoterici, studente modello del Collegio Cinese L’Orientale, nel 1881 Volpicelli lascia la città natale alla volta dell’Oriente.” Il libro Dante in Cina racconta la sua storia

Economia nordcoreana ai minimi da 20 anni

Lo riporta la Banca centrale sudcoreana, secondo la quale il Pil del Regno eremita ha riportato una contrazione del 3,5% su base annua, il calo più netto dopo il crollo del 6,5% del 1996, anno della grave carestia che è costata la vita a un milione di persone

Pechino combatte lo smog con un nuovo piano triennale

Pechino continua la battaglia per la riduzione dell’inquinamento, soprattutto atmosferico, che secondo uno studio di The Lancet nel 2015 ha ucciso quasi due milioni di cinesi. Preso di mira in particolare il consumo di carbone. Ma anche l’import di spazzatura: Tokio mandava oltre 510mila tonnellate ogni anno, nel 2018 appena 30mila tonnellate

Il Jefta è realtà: Tokyo celebra l’Abenomics l’Ue «la libertà dei mercati»

Dazi aboliti per 58 miliari di esportazioni verso il Giappone e 54 miliardi di importazioni europee

Corea del Nord, il parallelo della propaganda

Iconografia asiatica. Il recente riavvicinamento con Trump ridisegna la traiettoria simbolica di Pyongyang da sempre vicina allo stile di Pechino. Il linguaggio utilizzato nei poster non esprime solo una visione del mondo; ma mostra quali siano le leve emotive sulle quali gioca il mantenimento del consenso

La nuova Malaysia di Mahathir guida la resistenza asiatica alla Cina

L’anziano Mahathir blocca quattro progetti finanziati dalla Cina e cerca una sponda a Tokyo. Con lui si muovono anche Myanmar e Vietnam, non più disposti ad accettare supinamente la pressione economico-finanziaria di Pechino. Che rischia di perdere il controllo del suo cortile di casa

Tra Stati Uniti e Corea del Nord è già tornato il grande freddo

I colloqui fin qui non hanno portato a nulla. La denuclearizzazione non si vede, anzi: Washington accusa Pyongyang di aumentare…

Ora anche il Giappone si lancia nella corsa all’Artico

Il Giappone è da tempo interessato alle immense risorse dell’Artico. Dove il riscaldamento climatico sta aprendo nuove, cruciali rotte commerciali. Così Tokyo ha preparato un piano per entrare nella competizione tra Cina e Russia. Puntando a far da arbitro tra i due giganti

Il bullismo globale della Cina su Taiwan piega anche le multinazionali

Fioccano sanzioni contro le aziende straniere che riconoscono di fatto l’altra Cina, anche solo usando la parola Taiwan. E le compagnie si piegano. Una conferma dell’irrigidimento dei rapporti Pechino-Taipei. Ma anche dell’acquiescenza globale di fronte al nuovo nazionalismo cinese

L’estrema destra recluta seguaci con i Manga

  All’inizio del 2017, un video fece scandalo su Weibo, il twitter cinese. L’amministratore delegato di una importante catena di…

Mondiali, il Giappone conquista anche i cinesi

La nazionale di calcio giapponese è stata eliminata dal Belgio in uno scontro diretto valevole per gli ottavi di finale dei Mondiali di Russia. Nonostante la sconfitta, la compagine di coach Nishino rimane l’unica nazionale asiatica ad aver raggiunto la seconda fase del torneo. E a ispirare milioni di tifosi in Asia orientale

In Asia è scattata la guerra degli e-payments

Dalla Cina i sistemi di pagamento elettronico via mobile si stanno diffondendo rapidamente in tutta l’Asia, scatenando una guerra di mercato ad alta tensione geopolitica

Cina – Condominium

Nei sotterranei di Pechino vive un’umanità distopica, spesso invisibile ma integrata nel ciclo di produzione. Ne abbiamo già parlato in passato, adesso ce li troviamo in casa, umanità attiva, non descrivibile secondo stereotipi compassionevoli. Il futuro della metropoli dipende anche dalla loro possibilità di «vedere il sole».

Dalla Cina le cacciatrici di amanti

Tra il 2007 e il 2014, in Cina, i casi di divorzio sono aumentati da 1,5 a 2,6 su mille, una media ben più alta di quella europea. L’infedeltà è alla base di molte rotture, tanto che negli ultimi anni sono sorte delle agenzie specializzate nel salvataggio dei matrimoni messi a rischio dalle scappatelle di uno dei coniugi.

Dragonomics – Le novità del Lianghui

Nell’anno del congresso del Partito comunista al potere, la Cina gioca la carta della prudenza sul piano economico. Crescita del Pil del 6,5 per cento «o più alta se possibile» è l’obiettivo per il 2017. Di solito, una profezia che si autoavvera.

Sunday Morning – Omodaka

La musica da videogame incontra la musica tradizionale in un unico mix dance. I vocalizzi delle canzoni popolari del Nordest del Giappone uniti alle melodie artificiali della musica da videogame. Da Tokyo Omodaka

Cronache dalla Corea del Nord

Lo stesso giorno del primo test missilistico nordcoreano dell’era Trump, Alessandro Albana si appresta a concludere i preparativi per il suo viaggio. Destinazione: Corea del Nord. Qui un resoconto della sua esperienza dal confine sino-coreano alla zona demilitarizzata.

Wenchan Ban – Pixel Echo e i suoni dai margini

A Pechino si sperimenta. L’etichetta Bwawe organizza Pixel Echo, serate a base di elettronica e contaminazioni. Musica, ma non solo, in un appuntamento che ormai è una garanzia. Cronaca di una serata allo Yue Space.

Omicidio Kim Jong Nam, forse VX, vent’anni dopo due casi in Giappone

UPDATE: Le due donne che avrebbero cosparso il viso di Kim Jong Nam di una sostanza nervina mortale all’aeroporto di Kuala Lumpur, sono state arrestate con l’accusa di omicidio. Se trovate colpevoli potrebbero essere giustiziate. Ma rimane ancora mistero intorno alla vicenda.

Dragonomics – La nuova squadra di Xi prende forma

Xi Jinping rafforza il proprio controllo sulla gestione dell’economia cinese. Nell’anno del Congresso è partito il rimpasto all’interno di autorità di vigilanza e ministeri. Si fa da parte anche il presidente del potente fondo sovrano Cic, forse per incarichi di maggiore prestigio nell’amministrazione pubblica.

Dragonomics – Wanda & Co puntano le banche europee

Si parla di un possibile interesse del gruppo Wanda per le banche europee. Intanto Hna è spuntato nel capitale di Deutsche Bank con una quota di poco superiore al 3%. Una nuova possibile frontiera degli investimenti cinesi nel Vecchio Continente.

In Cina e Asia – La Cina sospende l’import di carbone nordcoreano

it

Alcune ipotesi sull’omicidio di Kim Jong Nam

it

Le biciclette di Pechino (revisited)

it

Corea del Nord, missile con dedica a Donald Trump

it

A Pyongyang non ci sono gli alieni

La fantascienza nordcoreana canta le gesta dell’uomo. Sono però ammessi i mostri. E’ il caso di Pulgasari, ispirato a Godzilla e a un film sudcoreano degli anni Sessanta.

Trump, gioco di sponda tra Cina e Giappone

Nella giornata di ieri ha telefonato al presidente cinese Xi Jinping per assicurare che Washington rispetterà la politica dell’«unica Cina». Dall’altra si prepara ad accogliere il primo ministro giapponese Shinzo Abe per un weekend all’insegna della diplomazia e del golf.

La Cina dell’ultra-irrealismo

In cinese si dice «chaohuan», significa alla lettera «superare l’irreale» o «superare l’immaginario». Un scrittore pechinese lancia una corrente letteraria che cerca di raccontare la Cina contemporanea, dove la realtà supera la fantasia. L’ ultra-irrealismo non inventa niente, è la descrizione della quotidianità cinese. 

Nekonomics: sempre più giapponesi preferiscono i gatti

I gatti potrebbero presto superare i cani nella corsa a due per gli animali domestici favoriti dai giapponesi. C’è chi parla di vero e proprio boom, o meglio di neko(gatto)nomics.

Dragonomics – Il Gallo cinese sulla scena globale

Nell’anno del Gallo la Cina si presenta come un attore responsabile nello scacchiere globale. L’economia continua la frenata, ma si cerca di adattarla. Resta l’incognita dei rapporti con l’amministrazione di Donald Trump

Sunday Morning – Yishi: Liu Bei Chi

it

La globalizzazione prudente di Pechino

I giorni compresi tra il 17 e il 20 gennaio 2017 potrebbero segnare l’inizio del «secolo asiatico», cioè il momento in cui gli Stati Uniti hanno abbandonato il loro ruolo di leader globale e la Cina ne ha preso il testimone. Ma cosa sarà la globalizzazione secondo caratteristiche cinesi? Non si sa, ma qualche segnale forse già si vede

Giappone, per Tokyo 2020 wc intelligenti e mappe cittadine a prova di turista

it

Dragonomics – Il Beijing Guo’an vale più del Milan

it

Il muro di Trump e la Grande Muraglia cinese

Che cosa accomuna le grandi opere umane edificate nei secoli per tenere lontani i «barbari»? Mentre Trump agguanta cazzuola&mattone, la Cina — che di muri se ne intende — cerca di sfruttare la situazione.

Wenchan Ban – Ascolti di Primavera

it

Bonus e stipendi triplicati a chi rinuncia al Capodanno

it

Fermare le recensioni negative

it

L’innovazione di Xi Jinping

it

Dragonomics – Stampa economica sotto tutela

it

Sunday Morning – Metafive: Musical Chairs

it

FreeVantablack – La resistenza secondo quattro giovani donne

it

Abe in casa Duterte, il Giappone è «amico fraterno»

Shinzo Abe ha avuto in questi giorni il «piacere» di sedersi al tavolo della residenza privata di Rodrigo Duterte. In queste ore, è con il discusso leader filippino che Abe prova a costruire un rapporto di fiducia, anche a beneficio degli Usa.

Davos, la ricetta di Xi per l’economia globale: zero barriere, impegno e «frugalità»

it

Mercato cinese, l’Italia ci riprova

it

Dragonomics – Il calcio cinese si dà una regolata

it

Wenchan Ban – Great Wall: la costosa scommessa del cinema cinese

Cosa c’è di più simbolico ed evocativo della Grande Muraglia, quando si parla di Cina? Edoardo Gagliardi ha visto l’ultima opera cinematografica di Zhang Yimou, kolossal come il monumento da cui prende il nome, e ce lo racconta.

Jack Ma incontra Trump

it

Dragonomics – Rischio Trump sugli investimenti cinesi

it

Alibaba ritorna nella lista nera degli Usa

it

L’ascesa di Wang Qishan, il Torquemada cinese

it

Sulla nuova via della seta #3

La nuova incognita si chiama Unione economica eurasiatica (UEE), piano di ricomposizione economica varato da Vladimir Putin con l’intento di rendere l’evanescente comunità post-sovietica degli Stati indipendenti (CSI) qualcosa di più solido. Se di nuovo Grande Gioco si tratta, questo coinvolge ben più di tre rivali. Il reportage di Alessandra Colarizi per China Files.

Visita al popolo delle renne in Mongolia

Nelle terre dei nomadi tsaatan. Che vivono grazie al latte e alla forza lavoro di un unico animale: la renna. Un’economia ecologica  di pura sussistenza, nella quale si inseriscono elementi nuovi dall’esterno, sebbene, anche con le migliori intenzioni, si rischia di violentare l’ecosistema stesso.

Corea del Nord – In viaggio nel Regno Eremita

Il turismo in Corea del Nord sta vivendo una sorta di mini-boom. Dal 2000 le entrate sono decuplicate e ci sono sempre più agenzie di viaggio specializzate in pacchetti turistici a nord del 38esimo parallelo. Meta sconsigliata dal Dipartimento di Stato Usa, abbiamo chiesto a un viaggiatore cosa si prova a fare i turisti nel “Regno Eremita”.

I luoghi dell’arte a Taipei

Taipei è una megalopoli adatta alle esigenze di esperti, collezionisti e appasionati d’arte. Viaggio alla scoperta delle location dell’avanguardia del settore nella capitale taiwanese, polo strategico dell’arte asiatica, i cui protagonisti sono fotografi, pittori, scultori e videomakers.