Speciale Tian'anmen - La rete ricorda

Ogni anno il 4 giugno il popolo della rete commemora l'anniversario di Tian'anmen. Anche alcuni vignettisti pubblicano lavori particolari sui loro blog, invisibili nell'intranet cinese. La loro identità è avvolta nel mistero, ma è evidente la voglia di ricordare il cosiddetto "incidente del 4 giugno".




Novembre 2011: subito dopo un incidente di un vecchio scuolabus in Gansu in cui perdono la vita 19 bambini, la Cina ne dona 23 nuovi di zecca alla Macedonia. (Credits Remon Wang)

Ispirata al ragazzo del carro armato, la vignetta ironizza sull’aumento dei prezzi dei beni di consumo. (Credits Remon Wang)

 

In ricordo di Qu Yuan e i suoi amici”. Nel 2012 l’anniversario del massacro di Tian’anmen coincide con la festa delle Barche di Drago, che ricorda Qu Yuan, il poeta morto suicida e celebrato come uno spirito libero. (Credits Remon Wang)
   

“Notte del 3 giugno.. Maledizione! Ho di nuovo finito il bianchetto…” In Cina il massacro di piazza Tian’anmen è argomento “sensibile” , quindi proibito in occasioni pubbliche e ufficiali. (Credits Crazy Crab)

 

Riconciliazione”. Ironizza su alcuni studiosi, che ignorano la storia e la realtà. Non solo hanno rinunciato a resistere, ma tentano di convincere le masse ad accettare la dittatura. (Credits Crazy Crab) 




Sul Movimento del quattro maggio. Il rilievo sul monumento agli eroi del popolo in piazza Tian'an men, raffigurato come un mosaico. Bisogna allontanarsi di 1.5 metri per vedere l'immagine.(Credits Crazy Crab)




Penetrate (Credits Crazy Crab)



Oggi non si fa lezione  (Credits Wu Junyong) 



Vietato emettere suoni  (Credits Wu Junyong) 

 

Lo stomaco del tempo  (Credits Wu Junyong)


Anonimo su Weibo, il twitter cinese



Anonimo su Weibo, il twitter cinese 



Anonimo su Weibo, il twitter cinese 



Anonimo su Weibo, il twitter cinese 



Anonimo su Weibo, il twitter cinese 

Commenti