Sboom? Un monito ai Brics. Intervista a Jayati Ghosh

Shanghai è crollata, di nuovo, con un tonfo (-8,5) che ha provocato perdite globali come non si vedeva da tempo. Il panico del rallentamento di Pechino ha colpito tutti: sia gli azionisti cinesi, preoccupati dagli scarsi segnali che arrivano dalla dirigenza - mai così in difficoltà come in questo periodo - sia le borse mondiali, tutte impegnate a provare ad arginare quello che ormai è passato alla storia come il «lunedì nero» di Shanghai.